Lettere

DROGA: SÌ ALLA PREVENZIONE NELLE SCUOLE

Pubblicata il 15 ottobre 2009

Gentile sig.ra Brambilla, la ringrazio per l’iniziativa di voler introdurre nelle scuole dei corsi informativi sulla droga, gestiti da esperti.
A completamento di quanto ha intenzione di far fare allo Stato, sarebbe bene far inserire degli articoli, sempre riguardante la droga, all’interno e nel retro della copertina dei quaderni. Questa costante e martellante pubblicità, a costo zero, sarà molto efficiente, in quanto i ragazzi tengono in mano il quaderno per nove mesi l’anno. Leggendo gli articoli riguardante le varie droghe, e il danno che queste recano al corpo umano, spaventati hanno modo di commentarli tra di loro, e parlarne con i propri genitori e insegnanti. Con una simile pubblicità, sono certo che i risultati potrebbero essere veramente molto soddisfacenti.
Spero che l’idea le piaccia, se è così, faccia in modo che si possa realizzare per il bene dei nostri figli, e della futura popolazione italiana.
Antonio