Lettere

QUANTO COSTA LA POLITICA!

Pubblicata il 14 ottobre 2009

Il debito pubblico italiano è dovuto per la maggior parte al costo esorbitante della politica e dei politici. Una cosa seria che il Circolo della libertà dovrebbe proporre, anche mediante referendum o proposte di legge di iniziativa popolare, sarebbe quello di richiedere la riduzione dei deputati e senatori, la eliminazione di tutti i privilegi, doppi stipendi, doppie e triple pensioni, vitalizi e quant’altro solo appannaggio dei politici sia di governo che delle regioni e/o province ma non riconosciuto agli altri mortali. Solo così si darà un segnale forte a tutto il popolo, un vero segnale di equità sociale ed una vera ragione di esistenza dei Circoli della Libertà che, a mio avviso, dovrebbe essere quella di intervenire e combattere il male (malgoverno e malapolitica) alla radice.
Grazie e buon lavoro.
Via e-mail