Vai a: COPERTINA, AMBIENTE.

Sono in politica per
realizzare ciò che
credo giusto, altrimenti
mi sarei accontentata
di sognare.

News

MVB6

BRAMBILLA:”SETTEMILA FAMIGLIE HANNO GIA’ USATO I BUONI VACANZE”

Pubblicata il 11 Agosto 2010

Vacanze per tutti grazie ai ‘buoni vacanza’, anche per chi fatica a far quadrare il bilancio familiare. Lo annuncia il ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla, soddisfatta di «consentire a più italiani possibile la vacanza, che non è solo movida, ma un momento molto importante per il benessere psicofisico della persona». E ricorda che da giugno è attivo il call center 039039039, pronto a fornire, in cinque lingue, indicazioni utili per chiunque trascorra vacanze nel nostro Paese.

Ministro Brambilla, un successo i ‘buoni vacanza’?
“La fase sperimentale è andata molto bene. Circa settemila famiglie hanno utilizzato i nostri buoni, generando una spesa turistica di oltre 5 milioni e mezzo di euro. Con un nuovo decreto e un finanziamento di dieci milioni di euro, ora sono disponibili altri ‘buoni vacanza’. Possono essere utilizzati dal 23 agosto al 3 luglio 2011, escluso il periodo dal 20 dicembre al 6 gennaio, lo scopo è anche quello di destagionalizzare il turismo e incoraggiare le famiglie a scegliere periodi considerati di bassa stagione”.

Come funzionano i ‘buoni vacanza’?

“Il cittadino deve andare sul sito www.buonivacanze.it e controllare se appartiene alla fascia di reddito per la quale è prevista l’erogazione. Il contributo arriva a un massimo di 1.240 euro. Si potrà scegliere tra le 4.500 imprese turistiche presenti in tutte le regioni d’Italia che hanno aderito all’iniziativa e che variano dagli hotel ai campeggi agli stabilimenti termali agli agriturismi ai villaggi e altro ancora”.

Secondo i dati del Censis, sei italiani su dieci non andranno in vacanza. La crisi pesa sul turismo?
“La crisi si fa sentire in tutti i settori, ma in questo meno che in altri se il 2009, l’anno più nero, si è chiuso con meno 3,1 per cento di camere occupate. E’ un dato negativo ma che conferma una buonissima tenuta del settore. Per quanto riguarda le vacanze 2010, possiamo parlare solo di previsioni. Secondo l’Osservatorio nazionale del turismo, al quale facciamo riferimento, trenta milioni di italiani, cinque in più dell’anno scorso, hanno manifestato l’intenzione di partire. I bilanci si faranno a settembre, anche perché un conto sono le partenze, un conto è il fatturato dell’industria del turismo”.

Quali in Italia le potenzialità non ancora sviluppate?
“La più grande potenzialità, ancora non sufficientemente sfruttata, è il Mezzogiorno. E tutto ciò che riguarda il turismo legato allo sport: dal cicloturismo alle passeggiate alle arrampicate al golf agli sport acquatici. Per incrementare il turismo, bisogna sapere che oggi il turista non sceglie più per destinazione ma per motivazione. Chi sceglie una vacanza di relax alle terme, chi una vacanza di sport, chi vuole fare escursioni enogastronomiche. Ci sono regioni che hanno strutturato molto bene questa offerta diversificata, altre ci stanno ancora lavorando”.

Il sindaco di Siena, Maurizio Cenni, si è detto soddisfatto delle risposte che lei ha dato sul Palio.

“Non ho mai fatto riferimento a nessuna manifestazione in particolare. Ho detto, e lo ripeto, che occorre fare un’attenta analisi, che prenderà il via nei prossimi giorni, di tutte le manifestazioni, feste, eventi che coinvolgono gli animali. Vogliamo vedere quali sono quelle che hanno effetti positivi per la valorizzazione della nostra cultura e per attrarre turisti, e che quindi occorre non solo mantenere, ma anche promuovere di più, e quali non siano, invece, anacronistiche e con una prevalenza degli effetti negativi legati allo sfruttamento degli animali, delle quali possiamo fare a meno”.

 

Fonte: Nazione – Carlino – Giorno, 11 agosto 2010

 

Rassegne stampa